anno 2021 - Circolo Filatelico Vincenzo Monti-Alfonsine

CIRCOLO FILATELICO VINCENZO MONTI - ALFONSINE
sede sociale: Piazza V. Monti 1- 48011 Alfonsine (Ra)
mail: circolofilatelicoalfonsine@gmail.com -info:3398311539
Lo scopo dello statuto della nostra associazione é di stimolare le persone alla conoscenza attraverso la filatelia, la numismatica, le medaglie, le cartoline, e di divulgare la storia locale attraverso documenti postali  viaggiati,  cercando di dare la massima diffusione culturale delle conoscenze storiche  per mezzo di mostre ed eventi e pubblicazioni curate direttamente dal circolo stesso.

I nostri gemellaggi
Vai ai contenuti
Il viaggio che con questo libro stiamo per compiere, è un viaggio a ritroso nel tempo, un viaggio nel passato per cercare un'Italia a volte dimenticata ma che è nella storia e che è dentro di noi; si chiama memoria.
Il ricordo per coloro che vissero gli eventi si trasforma in un intimo ricordo del quale diventa, a volte, difficile poterne parlare; le nuove generazioni (salvo rari casi) sono immemori di fronte alla tragedia, il tempo stempera il ricordo che lentamente si trasforma in oblio.
Noi pensiamo che sia importante fare memoria, memoria come patrimonio comune di storia, valori e tradizioni, che dona a un popolo o ad un gruppo di individui la coscienza della propria identità, memoria per non dimenticare, memoria da trasmettere a chi quegli avvenimenti non li ha vissuti.
Ed è con questo presupposto che vogliamo ricordare tutte le vittime civili e militari che perirono a causa della guerra. non solo un elenco di nomi, ma anche un intreccio di storie per dare voce a quanti perirono non per colpa e neanche per volontà loro.
E' un viaggio nel passato, nel mondo di chi non c'è più, di chi pagò con la vita la storia di quel tempo, un viaggio nel regno dei morti di tutti i morti.
Questa pubblicazione prende vita grazie all'attiva collaborazione fra il Circolo Filatelico "V.Monti", il Centro di Documentazione Storica di Longastrino e la Fondazione Primaro di Filo
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità ed esclusivamente sulla base di contributi di aggiornamento occasionalmente inviati e/o segnalati dai soci. Non deve considerarsi, pertanto, un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 7.03.2001
Lettera spedita da Alfonsine a Bologna il 25 gennaio 1863 affrancata con 15 cent. (in tariffa postale) con francobollo da 10 cent (10g bistro/arancio) effige di V.Emanuele II in rilievo con bordo di foglio e 5cent. non dentellato della quarta emissione del Regno di Sardegna. Sul frontespizio annullo postale doppio cerchio tipo “Alfonsine scalpellato” sul francobollo in partenza, annullo in transito di Ravenna e al verso di Bologna in arrivo. Rara affrancatura annullata ALFONSINE che combina il primo francobollo dentellato 15 cent. del Regno d’Italia emesso il 24 febbraio 1862 e il 5 della quarta emissione del Regno di Sardegna. Il 1° gennaio 1862 vengono introdotte nuove tariffe postali tra le quali quella per la lettera di primo porto diretta fuori dal distretto postale che da 20cent. passa a 15cent. (primo caso di riduzione delle spese postali). La lettera è stata scritta da Fedele Mingazzi, veterinario del macello pubblico di Alfonsine e nel periodo 1867 – 1869 componente della giunta comunale di Alfonsine.

Torna ai contenuti